“É sempre mezzogiorno” ricetta di oggi 12 Febbraio: mezzelune di carne con contorno arlecchino di Fabio Potenzano

In questa stagione di allegria e festeggiamenti vi presentiamo una ricetta che saprà coinvolgere tutti i vostri sensi: le mezzelune di carne con contorno arlecchino, un piatto sapientemente creato dallo chef Fabio Potenzano che coniuga la tradizione culinaria siciliana ad un tocco di fantasia carnevalesca. Un viaggio gastronomico che porterà in tavola la festa attraverso sapori intensi e presentazioni vivaci.

“É sempre mezzogiorno”: mezzelune di carne con contorno arlecchino di Fabio Potenzano – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione 40 minuti
Numero di persone 4
Tempo di cottura 15 minuti
Tempo totale 55 minuti + tempo di riposo

“É sempre mezzogiorno”: mezzelune di carne con contorno arlecchino di Fabio Potenzano – Ingredienti

  • 500 g di macinato misto
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • 1 uovo
  • 4 fette di prosciutto cotto
  • 8 fette di provola affumicata
  • 8 foglie di salvia
  • 200 g di spinaci
  • Burro
  • Olio di semi
  • Sale e pepe
  • Spinacini freschi
  • Per la panatura: 150 g di farina 00, 3 uova, 250 g di pangrattato
  • Salsa: 150 g yogurt bianco, 150 g yogurt greco, erba cipollina, scorza di 1 limone
  • Contorno: 150 g carote, 100 g piselli, 150 g barbabietola rossa, 100 g patate, 1 porro, 1 cucchiaio di miele, 100 ml aceto di mele, 1 spicchio d’aglio, timo, 50 g burro

“É sempre mezzogiorno”: mezzelune di carne con contorno arlecchino di Fabio Potenzano – Procedimento

Per dar vita alle mezzelune di carne, cominciamo preparando l’impasto del polpettone unendo il macinato misto con un pizzico di sale, pepe a piacere, il formaggio grattugiato e l’uovo, amalgamando il tutto con energia.

Mentre l’impasto riposa, passiamo agli spinaci, i quali, già lessati e strizzati, andranno saltati in padella con una generosa noce di burro, fino a quando non diventeranno morbidi e saporiti.

Successivamente, dividiamo l’impasto del polpettone in quattro parti uguali e le stendiamo su quadrati di carta forno leggermente oliata, formando dei dischi. Su ciascun disco posizioniamo il prosciutto cotto affettato, la provola e gli spinaci saltati, ricordandoci di lasciare un bordo libero intorno.

Ora, il ripieno ricco sarà avvolto dalla carne, dando vita alla tipica forma a mezzaluna, aiutandoci con la carta forno. Ricordatevi di sigillare bene i bordi per evitare che il ripieno tenti una ‘fuga’ durante la cottura. Prima di procedere, un essenziale riposo in frigorifero di almeno un’ora consoliderà le mezzelune.

Dopo il meritato riposo, avvolgiamo ogni mezzaluna prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato. Questi scrigni di sapore saranno dorati in olio caldo fino a raggiungere una perfetta croccantezza esterna.

Per la salsa: uniremo lo yogurt bianco e lo yogurt greco con l’erba cipollina tritata finemente e la scorza grattugiata di limone, creando così un accompagnamento fresco e leggermente acidulo.

Prepariamo il multicolore contorno arlecchino rosolando in padella carote, piselli, porri e patate tagliati a dadini. Una volta cotti al vapore e ben coloriti, uniamo il miele e aceto di mele. A parte, condiamo la barbabietola cotta e tagliata a dadini con un pizzico di aceto.

La presentazione impreziosirà il piatto: sistemiamo le verdure in padella su un piatto o un vassoio decorativo, insieme ai cubetti di barbabietola. In cima, adagiare con orgoglio le mezzelune di carne e servire accompagnate dalla salsa preparata.

Visitate RaiPlay per i video e i dettagli delle ricette del programma “É sempre mezzogiorno”.

“É sempre mezzogiorno”: mezzelune di carne con contorno arlecchino di Fabio Potenzano – Consigli e Varianti per la ricetta

Per personalizzare ulteriormente questa ricetta e conquistare altri palati, potreste considerare di utilizzare carne macinata di una sola qualità, come quella di vitello o di suino, per un sapore più deciso e caratteristico. Anche il formaggio può diventare un elemento di variazione: sperimentate con pecorino o parmigiano per nuove sfumature di gusto. Infine, per una versione più leggera, optate per la cottura al forno anziché la frittura e sostituite la salsa con una vellutata di verdure per un piatto delizioso ma meno calorico.

Torna in alto