“Le ricette del convento”: palline alla nocciola

Benvenuti nel mondo della tradizione culinaria conventuale! Oggi, ci immergiamo in un tesoro di sapori custodito tra le mura sacre del monastero di San Martino delle Scale, situato a Monreale, in Sicilia. Il nostro abile cuoco e monaco, Don Salvatore, ci ha svelato una delle sue preziose ricette, che fa parte del programma “Le ricette del convento” trasmesso su Food Network ogni domenica alle 17:30 e documentato nell’omonimo libro. Se amate le nocciole e cioccolato, preparatevi a deliziare il vostro palato con la squisita ricetta delle palline alla nocciola, un peccato di gola che parte dalla storia per giungere alla vostra tavola.

“Le ricette del convento”: palline alla nocciola – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione 15 minuti
Numero di Persone 8
Tempo di cottura 0 minuti
Tempo totale 2 ore e 15 minuti

“Le ricette del convento”: palline alla nocciola – Ingredienti

  • 250 g di nocciole tostate
  • 250 g di cacao in polvere dolce
  • 1 tazzina di caffè caldo
  • Zucchero a velo (q.b. per guarnire)

“Le ricette del convento”: palline alla nocciola – Procedimento

Per iniziare questa sublimazione di gusto, prendete le nocciole tostate e frullatele con un mixer fino a ridurle in una polvere finissima, simbolo della vostra dedizione. Collocate poi la polvere di nocciola in una capiente ciotola ed aggiungete il cacao in polvere dolce, avendo cura di setacciarlo per evitare antiestetici grumi e assicurare una morbidezza impareggiabile al vostro composto. Se preferite un tocco più deciso, potete optare per cacao amaro ricordando, però, di amalgamarvi un poco di zucchero.

Dopo, versate la tazzina di caffè caldo: il calore del caffè esalta gli aromi e aiuta i diversi elementi a fondersi in un’armonia perfetta. Mescolate vigorosamente fino a che non avrete ottenuto una pasta compatta ed omogenea, labirinto di sapori pronti a stuzzicare il vostro palato.

Ora che il composto è pronto, liberate la creatività formando delle palline dalle dimensioni omogenee. Queste piccole sfere di felicità vanno poi adagiate nello zucchero a velo, creando una leggera nuvola dolce attorno al cuore nocciolato. Disponete le palline su un piatto e lasciatele riposare in frigorifero per almeno un paio d’ore: il riposo è essenziale per permettere alla consistenza di raggiungere la perfezione.

“Le ricette del convento”: palline alla nocciola – Consigli e Varianti per la ricetta

Per un cuore sorprendente, potete nascondere una nocciola intera all’interno di ciascuna pallina, un segreto che si svelerà solo al primo morso. Se cercate un alternativa al classico velo di zucchero, provate a rotolare le palline in granella di nocciole per un doppio crunch o, per dare un tocco esotico, nella farina di cocco, creando un contrasto di sapori e texture che vi trasporterà in lidi lontani. Infine, ricordate sempre di servire queste delizie a temperatura ambiente, in modo che possano rivelare tutta la loro cremosità. Buona degustazione!

Torna in alto