“Le ricette del convento”: biscotti di Vicari

Pervase dall’aroma dolce e dalla tradizione secolare, le ricette dei conventi si sono tramandate fino ai giorni nostri come piccoli tesori della cultura culinaria. Don Salvatore, monaco e abile cuoco del monastero di San Martino delle Scale a Monreale, Sicilia, ci condivide generosamente una di queste gemme gastronomiche: i Biscotti di Vicari. Vanto della pasticceria conventuale, questi dolci semplici ma squisiti si ricavano da ingredienti puri e genuini. La ricetta che andiamo a scoprire rispecchia la dedizione e la passione che anima la cucina monastica. Seguendo fedelmente la procedura che ci viene offerta, porteremo in tavola un pezzo di storia siciliana da gustare in ogni momento della giornata.

“Le ricette del convento”: biscotti di Vicari – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione Numero di persone Tempo di cottura Tempo totale
30 minuti Varia in base alla grandezza dei biscotti 20 minuti 50 minuti

“Le ricette del convento”: biscotti di Vicari – Ingredienti

  • 1 kg di farina di Maiorca (o una comune farina 00)
  • 300 g di zucchero
  • 5 uova
  • 400 g di strutto
  • 50 g di lievito per dolci

“Le ricette del convento”: biscotti di Vicari – Procedimento

  1. Il segreto dei biscotti di Vicari sta nell’armonia degli ingredienti e nella semplicità della loro lavorazione.
  2. Comincia versando in una ciotola abbondante la farina di Maiorca, un grano antico noto per le sue qualità nutritive e il gusto unico. Aggiungi lo zucchero e mescola questi ingredienti secchi per una distribuzione uniforme.
  3. Ora è il momento di incorporare lo strutto. Aggiungi questo grasso a temperatura ambiente, distribuiscilo tra la farina e comincia a lavorare con le mani, fino a ottenere un composto “sabbiato”, ovvero fino a quando la farina non sembrerà impregnata da piccole briciole di grasso.
  4. Sbatti le uova in una ciotola separata per poi versarle nell’impasto, unendo anche il lievito per dolci. Con energia e passione, maneggia l’impasto finché non diventerà omogeneo e compatto, pronto per essere steso.
  5. Con l’utilizzo del mattarello, stendi delicatamente l’impasto raggiungendo uno spessore di circa 1 cm. A questo punto, lascia volare la tua fantasia ritagliando i biscotti nelle forme che più desideri.
  6. Prendi una teglia, foderata con carta da forno, e vi disponi i biscotti. Assicurati di lasciare spazio tra l’uno e l’altro per evitare che si attacchino durante la cottura.
  7. Inforna i biscotti in un forno già caldo e statico a 180°C, lasciandoli cuocere per 20 minuti o fino a che non rileverai una leggera doratura in superficie, segno di perfetta cottura.
  8. Una volta sfornati, lasciali raffreddare su una griglia per evitare che l’umidità comprometta la loro croccantezza.

“Le ricette del convento”: biscotti di Vicari – Consigli e Varianti per la ricetta

Sebbene la ricetta originale sia già squisita di suo, esistono alcune varianti che puoi sperimentare per personalizzare i tuoi biscotti di Vicari. Una delle opzioni può essere l’aggiunta di aromi naturali: scorza grattugiata di limone o arancia per un tocco agrumato, o un pizzico di cannella per chi predilige note speziate. Chi volesse evitare lo strutto per una versione leggermente più leggera, potrebbe sostituirlo con burro o olio extravergine di oliva, anche se questo modificherà leggermente la consistenza finale dei biscotti. Infine, gli amanti delle frutta secca potranno aggiungere alla ricetta una manciata di mandorle o nocciole tritate, per un piacere croccante in ogni morso. Ricorda sempre di verificare pastorizzazione e compatibilità degli ingredienti aggiuntivi per mantenere l’autenticità e la sicurezza della ricetta tradizionale.

Torna in alto