“É sempre mezzogiorno” ricetta di oggi 29 febbraio: pollo alla cacciatora con involtini di verza di Mauro e Mattia Improta

Nell’affascinante mondo della cucina italiana, troviamo una grande varietà di piatti che stimolano i sensi e avvolgono il palato con sapori intensi. Tra questi, spicca il pollo alla cacciatora, un secondo piatto rustico e ricco di gusto, affiancato dagli immancabili involtini di verza. Mauro e Mattia Improta, esperti culinari e padre e figlio nella vita quotidiana, ci portano alla scoperta di questa delizia, trasmettendoci il calore e l’autenticità della tradizione campana.

“É sempre mezzogiorno”: pollo alla cacciatora con involtini di verza di Mauro e Mattia Improta – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione Numero di Persone Tempo di cottura Tempo totale
15 minuti (più 30 minuti per marinare) 4 persone 45 minuti circa 1 ora e 30 minuti circa

“É sempre mezzogiorno”: pollo alla cacciatora con involtini di verza di Mauro e Mattia Improta – Ingredienti

  • 10 pezzi di pollo
  • 2 peperoni gialli
  • 2 peperoni rossi
  • 40 g olive
  • 10 pomodorini
  • Mezzo bicchiere di vino bianco
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1 cipolla
  • Rosmarino
  • Alloro
  • 6 foglie di verza
  • 2 uova
  • 25 g formaggio grattugiato
  • 25 g pecorino grattugiato
  • 100 g scamorza
  • 200 ml brodo vegetale
  • Sale e pepe
  • Olio evo

“É sempre mezzogiorno”: pollo alla cacciatora con involtini di verza di Mauro e Mattia Improta – Procedimento

Per iniziare, occupiamoci della marinatura del pollo. In una ciotola ampia, versiamo il vino bianco e aggiungiamo erbe aromatiche fresche, sale e pepe. Immergiamo i pezzi di pollo, assicurandoci di massaggiarli bene per far penetrare i sapori, e lasciamo marinare per circa mezz’ora.

Trascorso il tempo di marinatura, estraiamo il pollo e lo rosoliamo in un tegame capiente con un generoso giro d’olio extra vergine di oliva. Manteniamo una fiamma alta per assicurare una doratura uniforme su tutti i lati. Successivamente, abbassiamo la fiamma e aggiungiamo la cipolla affettata finemente insieme agli spicchi d’aglio. Versiamo il vino della marinatura per sfumare e, dopo alcuni istanti, uniamo i pomodorini tagliati a pezzetti e le olive. Copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere lentamente, bagnando di tanto in tanto con brodo vegetale, per circa trenta minuti.

Mentre il pollo cuoce, dedichiamoci ai peperoni. Li puliamo, li tagliamo a strisce sottili e li stufiamo in una padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, mantenendo il coperchio chiuso.

Passiamo ora agli involtini. Innanzitutto, scottiamo le foglie di verza per ammorbidirle. Prepariamo il ripieno mescolando le uova sbattute con i formaggi grattugiati e aggiungendo la scamorza tagliata a dadini e le parti più dure delle foglie di verza tritate finemente. Su ogni foglia mettiamo un cucchiaio di ripieno e chiudiamo formando gli involtini.

Disponiamo gli involtini in una padella con olio e aglio, sfumiamo con il brodo vegetale, copriamo con un coperchio e portiamo a completamento la cottura.

Per scoprire visivamente il procedimento e trovare ulteriori ispirazioni, è possibile visualizzare i video delle ricette di “É sempre mezzogiorno” su RaiPlay.

“É sempre mezzogiorno”: pollo alla cacciatora con involtini di verza di Mauro e Mattia Improta – Consigli e Varianti per la ricetta

Per personalizzare questo piatto, è possibile giocare con le varietà di formaggio negli involtini, optando per un provolone dolce o piccante a seconda del grado di sapidità desiderato. Se si è amanti delle erbe aromatiche, aggiungere timo o maggiorana darà un tocco in più al gusto del pollo. Per un tocco più rustico, potete utilizzare degli spicchi di patate rosolate insieme al pollo, arricchendo di sapore e consistenza il piatto. Ricordate sempre di assaggiare e regolare di sale e pepe durante la cottura per garantire un equilibrio perfetto dei sapori.

Torna in alto