“É sempre mezzogiorno” ricetta di oggi 25 Gennaio 2024: troccoli con nduja pomodorini e burrata di Antonella Ricci

Per gli amanti della cucina italiana e per chi cerca sempre nuove idee per deliziare il palato, ecco una ricetta che coniuga tradizione e gusto intenso. La chef Antonella Ricci, protagonista della scena culinaria salentina e volto noto del programma “É sempre mezzogiorno”, ci propone oggi i troccoli con nduja, pomodorini e burrata in una versione che saprà stuzzicare ogni vostro senso. Tuffiamoci nei dettagli di questo primo piatto ricco e appetitoso.

“É sempre mezzogiorno”: troccoli con nduja, pomodorini e burrata di Antonella Ricci – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione Numero di persone Tempo di cottura Tempo totale
20 minuti 4 30 minuti 50 minuti

“É sempre mezzogiorno”: troccoli con nduja, pomodorini e burrata di Antonella Ricci – Ingredienti

  • 150 g di semola
  • 150 g di farina 00
  • 150 ml di acqua
  • 150 g di nduja
  • 16 pomodori datterini
  • 1 cipolla
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • 2 burrate affumicate
  • Alloro
  • Cerfoglio
  • Zucchero
  • Olio extravergine di oliva (olio evo)
  • Sale e pepe

“É sempre mezzogiorno”: troccoli con nduja, pomodorini e burrata di Antonella Ricci – Procedimento

Il procedimento per questo piatto prevede pochi e semplici passaggi, che richiederanno un pizzico di manualità e la passione per la cucina che Antonella Ricci mette in ogni suo piatto. Iniziamo con la preparazione dei troccoli, pasta tipica simile alle chitarrine, impastando la semola con la farina 00 e l’acqua per ottenere un composto omogeneo da lasciar riposare prima di tagliarlo.

Proseguiamo disponendo i pomodorini tagliati a metà su una teglia, irrorandoli con un filo di olio evo e un pizzico di zucchero, sale e pepe. Inforniamoli a 140°C per 30 minuti, affinché si concentrino in sapore. Nel frattempo, con la nduja formiamo delle piccole polpettine grandi quanto nocciole.

Per il sugo, facciamo soffriggere la cipolla finemente tritata in un generoso filo di olio evo. Aggiungiamo le polpettine di nduja e del cerfoglio o prezzemolo tritato a piacere. È il momento di incorporare i pomodorini dolcemente confitati.

Dopo aver cotto i troccoli in abbondante acqua salata, li scoliamo al dente e li saltiamo in padella con il nostro condimento aromatico. Il tocco finale è dato dalle burrate affumicate che andremo a posizionare sopra la pasta ancora calda, lasciando che il loro sapore si fonda perfettamente con gli altri ingredienti.

Ricordiamo che i video delle ricette del programma “É sempre mezzogiorno” sono disponibili per la consultazione su RaiPlay.

“É sempre mezzogiorno”: troccoli con nduja, pomodorini e burrata di Antonella Ricci – Consigli e Varianti per la ricetta

Con pochi tocchi di classe potete trasformare questa ricetta in una variazione su tema che rispetti i gusti oppure le esigenze alimentari di ciascuno. Provate a sostituire la burrata affumicata con una fresca mozzarella di bufala se preferite sapori più delicati. Per una variante extra piccante, unite alla nduja qualche peperoncino fresco tagliato finemente. Inoltre, per chi ama le erbe aromatiche, sperimentate con l’aggiunta di basilico o menta fresca per un contrasto rinfrescante con la densità della nduja.

Non dimenticate di adattare il tempo di cottura dei pomodorini al loro grado di maturità e alla consistenza desiderata, e di servire questo piatto ben caldo per esaltarne tutti i profumi e aromi. Buon appetito!

Torna in alto