“É sempre mezzogiorno” ricetta di oggi 23 febbraio: caprese al caramello salato di Sal De Riso

Preparate le vostre papille gustative per un viaggio nel regno della dolcezza con una prelibatezza creata dal rinomato pasticcere Sal De Riso. Quest’oggi sveliamo il segreto della sua torta caprese al caramello salato, una rivisitazione golosa di un classico della pasticceria campana, reso irresistibile dalla sapiente aggiunta di caramello. Perfetto per chiudere un pasto in bellezza o per accompagnare un tè pomeridiano, questo dolce è un omaggio alla tradizione con un tocco di originalità. Scoprite come portare questa magia in tavola con la nostra guida dettagliata.

“É sempre mezzogiorno”: caprese al caramello salato di Sal De Riso – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione Numero di Persone Tempo di cottura Tempo totale
30 minuti (più raffreddamento) 8-10 30 minuti 1 ora (più raffreddamento e riposo)

“É sempre mezzogiorno”: caprese al caramello salato di Sal De Riso – Ingredienti

  • 170 g burro
  • 170 g zucchero a velo
  • 170 g polvere di mandorle
  • 40 g fecola
  • 14 g cacao
  • 170 g cioccolato fondente
  • 80 g tuorli
  • 150 g albume
  • 4 g lievito per dolci
  • Vaniglia
  • 2 g sale
  • Caramello: 225 g zucchero
  • 100 g glucosio
  • 2 g pectina
  • 325 g panna
  • 2,5 g polpa di vaniglia
  • 100 g burro
  • 3 g sale

“É sempre mezzogiorno”: caprese al caramello salato di Sal De Riso – Procedimento

Per realizzare questa golosa creatura, iniziamo lavorando gli albumi con una parte dello zucchero a velo fino a montarli a neve ferma. In un’altra ciotola, battiamo il burro morbido con lo zucchero a velo rimasto e aggiungiamo i tuorli uno alla volta, arricchendo il composto con un tocco di vaniglia e una spolverata di sale.

Da parte, mescoliamo insieme le polveri: mandorle tostate macinate finemente, fecola, cacao setacciato per evitare grumi e il cioccolato fondente ridotto in polvere. Uniamo questi ingredienti asciutti al nostro composto burroso e tuorli, alternando con cura l’aggiunta delle polveri agli albumi montati, per non smontarli.

Versiamo il nostro impasto ormai perfettamente liscio e senza grumi in uno stampo da ciambella, precedentemente imburrato e cosparso di fecola, e lo livelliamo con delicatezza. Inforniamo a 170°C per circa 30 minuti e, una volta cotto, lasciamo raffreddare completamente prima di sformare.

Per il caramello, iniziamo a cuocere lo zucchero con il glucosio, attendendo pazientemente che assuma un invitante color ambra. Aggiungiamo la panna bollente e continuiamo a mescolare sul fuoco, poi la pectina e la polpa di vaniglia. Dopo aver raggiunto la temperatura di 105°, togliamo dalla fonte di calore e aggiungiamo il burro a pezzetti, mescolando fino a ottenere una crema liscia. Una volta raffreddato, utilizziamo una sacca da pasticcere per decorare la superficie del dolce con eleganza.

Il nostro capolavoro va poi collocato in frigorifero o freezer per stabilizzare la decorazione. Solo al termine di questa pausa, possiamo terminare la notre opera d’arte con la colata di glassa al cioccolato e caramello, lasciando che corra lungo i bordi con grazia.

Per ispirazioni più approfondite e visionare le tappe della preparazione, vi invitiamo a consultare i video delle ricette sulla piattaforma RaiPlay.

“É sempre mezzogiorno”: caprese al caramello salato di Sal De Riso – Consigli e Varianti per la ricetta

Per quei pomeriggi d’inverno o per un’occasione speciale, potete rendere questa caprese ancora più golosa con delle varianti. Se siete amanti dei frutti rossi, potete guarnire il dolce con fragole o lamponi freschi, che con il loro gusto leggermente acidulo contrastano deliziosamente con la dolcezza del caramello. In alternativa, per un tocco croccante e autunnale, spolverizzate la superficie con granella di nocciole o mandorle pralinate prima di versare la glassa al cioccolato.

E ricordatevi: la qualità degli ingredienti è fondamentale, quindi scegliete sempre cioccolato e vaniglia di ottima qualità per una caprese che lascerà tutti senza parole. Buon divertimento in cucina e buon appetito!

Torna in alto