“É sempre mezzogiorno” ricetta di oggi 22 febbraio: pasta agli spinaci golosa di Antonio Paolino

Tra le pagine della gastronomia italiana, i primi piatti mantengono un ruolo da protagonisti grazie alla loro varietà e ricchezza di sapori. Oggi vogliamo condividere con voi una ricetta che unisce in modo sublime semplicità e gusto: la pasta agli spinaci golosa. Questo piatto, ideato dal cuore pulsante della cucina campana, Antonio Paolino, sta scalando rapidamente i palati di chi apparecchia davanti al piccolo schermo di Rai1. In un equilibrio perfetto tra ingredienti genuini e una preparazione curata, vi sveliamo come portare in tavola questa delizia.

“É sempre mezzogiorno”: pasta agli spinaci golosa di Antonio Paolino – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione 15 minuti
Numero di Persone 4
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo totale 35 minuti

“É sempre mezzogiorno”: pasta agli spinaci golosa di Antonio Paolino – Ingredienti

  • 320 g mezze maniche
  • 1 spicchio d’aglio
  • 120 g salsiccia al finocchietto
  • 120 g spinaci freschi
  • 200 g robiola
  • 80 g formaggio grattugiato
  • Sale e pepe

“É sempre mezzogiorno”: pasta agli spinaci golosa di Antonio Paolino – Procedimento

Iniziamo riscaldando un filo d’olio in una padella capiente e lasciamo dorare leggermente uno spicchio di aglio che toglieremo appena sarà imbiondito. A questo punto, aggiungiamo la salsiccia sfarinata al finocchietto e lasciamola rosolare fino a che non diventa croccante e ben dorata, sprigionando tutto il suo aroma. Nel frattempo, immergiamo gli spinaci freschi in acqua bollente per solo un minuto per mantenere inalterate le proprietà nutritive e lo splendido colore verde. Una volta sbollentati, li scoliamo e li trasportiamo nel bicchiere del mixer. Li frulliamo con un po’ di olio e con un po’ dell’acqua di cottura degli spinaci stessi, ottenendo una crema vellutata. Uniamo la crema ottenuta alla salsiccia in padella, amalgamando per distribuire i gusti.

Portiamo a cottura la pasta, scolandola al dente e versiamola nella padella con il nostro sugo, a fuoco spento. Mantechiamo la pasta facendo sì che si impregni ben bene dei sapori della salsa. A questo punto entra in scena la robiola, che, aggiunta insieme al formaggio grattugiato, si fonderà con il calore della pasta, rendendo il tutto incredibilmente cremoso e avvolgente. Continuate a mescolare fino ad ottenere una crema omogenea e gustosa che avvolgerà ogni singola mezza manica.

“É sempre mezzogiorno”: pasta agli spinaci golosa di Antonio Paolino – Consigli e Varianti per la ricetta

Questa ricetta regala già di per sé un gusto ricco e una cremosità irresistibile, tuttavia, se desiderate personalizzarla o adattarla ai vostri gusti, potete sperimentare con alcuni piccoli cambiamenti. Per una versione ancora più intensa, considerate di aggiungere una manciata di pinoli tostati o noce moscata grattugiata per un tocco speziato. Se amate i sapori più decisi, potreste azzardare con l’aggiunta di gorgonzola piccante al posto della robiola. Inoltre, per un tocco più rustico e campestre, potete sostituire la salsiccia al finocchietto con speck o pancetta affumicata. I vegetariani potranno escludere la carne, aggiungendo magari dei funghi porcini per mantenere la consistenza corposa del piatto. Ricordatevi di adeguare i tempi di cottura degli spinaci e della pasta secondo la qualità degli ingredienti e il vostro gusto personale. Buon appetito!

Torna in alto