“É sempre mezzogiorno” ricetta di oggi 19 febbraio: pennette alla tirolese di Barbara De Nigris

pennette alla tirolese di Barbara De Nigris

Barbara De Nigris ci delizia con una ricetta tipica dell’Alto Adige, ideale per un pranzo in famiglia che richiede gusto e praticità: le pennette alla tirolese. Un piatto che fonde la sapidità dello speck con la cremosità della panna e il tocco aromatico del rosmarino, creando un connubio di sapori capace di portare in tavola l’essenza delle Alpi italiane. Seguendo le semplici istruzioni di questo piatto, potrai stupire i tuoi cari con un pasto che evoca la tradizione culinaria tirolese.

“É sempre mezzogiorno”: pennette alla tirolese di Barbara De Nigris – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione 20 minuti
Numero di persone 4 persone
Tempo di cottura 30 minuti
Tempo totale 50 minuti

“É sempre mezzogiorno”: pennette alla tirolese di Barbara De Nigris – Ingredienti

  • 360 g di penne rigate
  • 120 g di speck
  • 250 ml di panna
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 2 cipolle rosse o bianche
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 40 g di burro
  • Erba cipollina
  • Rosmarino
  • Sale

“É sempre mezzogiorno”: pennette alla tirolese di Barbara De Nigris – Procedimento

Per inaugurare la preparazione delle nostre pennette alla tirolese, iniziamo portando a bollore una pentola d’acqua salata, arricchendo l’infusione con qualche rametto di rosmarino. Mentre attendiamo, tagliamo lo speck a dadini o listarelle, quindi lo rosoliamo in una padella ben calda fino a quando non diventa invitante e croccante, badando a non aggiungere altri grassi.

Affettiamo nel frattempo le cipolle e le adagiamo in una seconda padella con una generosa noce di burro, una spolverata di sale e un cucchiaio di zucchero di canna. Facendole ben rosolare, subito dopo le anneghiamo nel vino rosso per poi coprirle e lasciarle cuocere fino a che non diventino tenere e avvolgenti.

Una volta giunte a cottura, introduciamo nella padella la panna e il concentrato di pomodoro, lasciando il tutto restringere per pochi preziosi istanti. Scoliamo le penne al dente e le insaporiamo in padella assieme alle cipolle e alla panna, amalgamando con perizia anche il formaggio grattugiato e lo speck precedentemente rosolato. Serviamo ben calde, completando il piatto con erba cipollina tritata finemente per un tocco di freschezza.

“É sempre mezzogiorno”: pennette alla tirolese di Barbara De Nigris – Consigli e Varianti per la ricetta

Questa ricetta tradizionale si presta a diverse varianti per adattarsi ai gusti personali e alle esigenze alimentari. Se sei in cerca di un’opzione vegetariana, puoi sostituire lo speck con dei funghi porcini o delle zucchine tagliate a dadini, che aggiungeranno alla ricetta una nota boschiva o una fresca croccantezza. Per chi è intollerante al lattosio, è possibile utilizzare panna di soia o di riso come valida alternativa alla panna da cucina classica. E per un tocco ancora più aromatico, un’aggiunta di noce moscata o di timo durante la cottura delle cipolle enfatizzerà la profondità di sapore della ricetta. Non dimenticare che ogni modifica può arricchire il piatto di nuove sfumature, rendendolo unico come chi lo prepara.

Torna in alto