“É sempre mezzogiorno” ricetta di oggi 19 febbraio: pane Senatore Cappelli di Fulvio Marino

Pane Senatore di Fulvio Marino

L’arte di fare il pane ha radici antiche e profonde. Tramandata di generazione in generazione, risulta ancora oggi una delle prassi culinarie più appaganti e creative. La ricetta che vi presentiamo oggi, tratta dal programma televisivo “È sempre mezzogiorno”, ci fa redescrivere uno dei capolavori del maestro panificatore Fulvio Marino: il pane con semola Senatore Cappelli. Questo pane rappresenta un viaggio nel sapore, con la sua crosta croccante e il suo interno morbido e profumato che raccontano la storia di una terra fertile e piena di tradizioni.

“È sempre mezzogiorno”: pane Senatore Cappelli di Fulvio Marino – Dettagli ricetta

Dettaglio Descrizione
Tempo di preparazione Da definire
Numero di persone Da definire
Tempo di cottura Da definire
Tempo totale Da definire

“È sempre mezzogiorno”: pane Senatore Cappelli di Fulvio Marino – Ingredienti

    • Semola di grano duro Senatore Cappelli
    • 600 g di acqua

“È sempre mezzogiorno”: pane Senatore Cappelli di Fulvio Marino – Procedimento

Dopo aver trascorso il fine settimana lontani dal calore della nostra cucina, ci ritroviamo con l’impareggiabile Fulvio Marino, pronto a infondere vita in un nuovo lievitato. Il pane Senatore Cappelli che egli ci propone è un tributo alla semplicità e alla bontà autentica, perfetto per accogliere l’arrivo della stagione primaverile.

Per dare inizio al nostro procedimento, prendiamo una capiente ciotola e versiamo al suo interno la semola di grano duro. Aggiungiamo poi 600 grammi di acqua e mischiamo con un cucchiaio fino a ottenere un composto eterogeneo. Una volta raggiunta la consistenza desiderata, lasciamo riposare il nostro impasto per trenta minuti a temperatura ambiente, concedendogli il tempo di idratarsi e di sviluppare tutte le sue qualità. Durante l’attesa, potremo dedicarci alla preparazione del lievito o alla sistemazione del nostro spazio di lavoro.

“È sempre mezzogiorno”: pane Senatore Cappelli di Fulvio Marino – Consigli e Varianti per la ricetta

Il pane è un alimento che si presta magnificamente a sperimentazioni e personalizzazioni. Per arricchire ulteriormente la nostra ricetta, potremmo considerare di aggiungere aromi come rosmarino o origano direttamente nell’impasto, per un tocco aromatico che ne esalterà i sapori. Un’alternativa interessante potrebbe essere l’inclusione di olive o pomodori secchi per un gusto più mediterraneo.

Non meno importante è la sperimentazione con diversi tipi di lievitazione: un lievito madre ben curato può dare al pane una marcia in più in termini di sapore e di struttura. Infine, per gli amanti di croste particolarmente croccanti, una vaporizzazione leggera d’acqua all’interno del forno durante la cottura donerà quella consistenza irrinunciabile e irresistibile. Ricordatevi di seguire sempre i vostri gusti e lasciate spazio alla creatività!

Torna in alto