“Giusina in cucina” ricetta di oggi 27 Gennaio: siciliane di Zafferana Etnea di Giusina Battaglia

Immergiamoci nelle tradizioni culinarie della Sicilia con la splendida ricetta delle Siciliane di Zafferana Etnea, ideate dalla talentuosa Giusina Battaglia. Questo piatto, presentato nel suo libro di ricette e sulla piattaforma giusinaincucina.com, cattura l’essenza della cucina casalinga siciliana. Semplice ma ricco di sapori, ecco come portare un pezzo di Sicilia a tavola.

“Giusina in cucina”: Siciliane di Zafferana Etnea di Giusina Battaglia – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione Numero di Persone Tempo di cottura Tempo totale
20 min (più 2 ore per lievitare) Da valutare in base ai panetti Qualche minuto per frittura 2 ore e 30 min circa

“Giusina in cucina”: Siciliane di Zafferana Etnea di Giusina Battaglia – Ingredienti

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di semola
  • 300 ml di acqua
  • 5 g di lievito di birra
  • 25 g di zucchero
  • 50 g di strutto
  • 10 g di sale
  • 40 g di acciughe sott’olio
  • Olives nere, a piacere
  • 500 g di tuma (o un altro formaggio simile)
  • Pepe nero, a piacere
  • Olio per friggere

“Giusina in cucina”: Siciliane di Zafferana Etnea di Giusina Battaglia – Procedimento

Per realizzare l’impasto, iniziate sciogliendo il lievito di birra nell’acqua a temperatura ambiente assieme allo zucchero. In una planetaria o in una ciotola capiente, versate la semola e la farina, poi incorporate lentamente la miscela di lievito e zucchero disciolto, impastando per alcuni minuti.

Integrate quindi il sale e lo strutto, continuando a lavorare l’impasto fino a far assorbire completamente ingrassante e condimento. Coprite l’impasto e lasciatelo lievitare in un ambiente caldo fino al suo raddoppio, il che dovrebbe richiedere circa due ore.

Una volta che l’impasto ha raggiunto il volume desiderato, suddividetelo in panetti da circa 100 g ciascuno. Stendeteli successivamente, formando dei dischetti che vadano assottigliandosi verso i bordi. Al centro di ogni dischetto, disponete i dadini di tuma, le olive nere e qualche acciuga, e quindi richiudete il tutto a forma di mezzaluna, sigillando accuratamente i bordi con la pressione di una forchetta.

Riscaldare l’olio in una padella e friggerete le siciliane fino a quando non diventano dorate e croccanti. Scolatele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e servitele calde per gustarne appieno il sapore.

“Giusina in cucina”: Siciliane di Zafferana Etnea di Giusina Battaglia – Consigli e Varianti per la ricetta

Questa ricetta tradizionale offre spazi di creatività. Prova a sostituire l’acciuga con altre alici sott’olio o con filetti di sardine per un tocco diverso. Puoi anche aggiungere un pizzico di origano o basilico tritato per arricchire l’aroma dell’impasto. Se sei un amante dei formaggi, mixa la tuma con un po’ di pecorino siciliano grattugiato per un gusto ancora più profondo e audace. E per chi vuol ridurre i grassi, è possibile cuocere al forno anziché friggere, ottenendo siciliane più leggere ma altrettanto deliziose.

Seguendo questi passaggi e suggerimenti, potrete realizzare una versione ottima delle Siciliane di Zafferana Etnea che delizierà i palati e conquisterà i cuori dei vostri ospiti. Buon appetito!

Torna in alto