“Giusina in cucina”: focaccia ripiena di tuma e pomodori secchi di Giusina Battaglia

Benvenuti appassionati di cucina e amanti dei sapori siciliani! Preparare una focaccia ripiena richiama la tradizione e l’arte del bel paese, evocando i profumi e i gusti della gastronomia mediterranea. Oggi vi presentiamo una deliziosa ricetta che rievoca la generosità della Sicilia: la focaccia ripiena di tuma e pomodori secchi, una leccornia preparata dalle mani esperte di Giusina Battaglia. Celebre per la sua passione per i piatti semplici e genuini, Giusina condivide segreti e tecniche affinché anche voi possiate godervi il piacere di un autentico capolavoro culinario siciliano a casa vostra.

Giusina in cucina: focaccia ripiena di tuma e pomodori secchi di Giusina Battaglia – Dettagli ricetta

Tempo di preparazione 30 minuti + lievitazione
Numero di persone c.a. 4
Tempo di cottura 20 minuti
Tempo totale 2 ore e 50 minuti

Giusina in cucina: focaccia ripiena di tuma e pomodori secchi di Giusina Battaglia – Ingredienti

  • 10 g lievito di birra fresco
  • 300 ml latte
  • 300 g semola
  • 200 g farina 00
  • 20 ml olio extravergine di oliva
  • 10 g sale
  • 200 g pomodori secchi
  • 200 g tuma

Giusina in cucina: focaccia ripiena di tuma e pomodori secchi di Giusina Battaglia – Procedimento

Iniziamo questo viaggio culinario sciogliendo il lievito di birra fresco in latte tiepido per attivare i processi fermentativi. Proseguiamo introducendo gradualmente le farine – semola e 00 – in una ciotola capiente o nella ciotola di una planetaria, iniziando a impastare. Se necessario, aggiungiamo un po’ d’acqua fino a raggiungere una consistenza morbida ed elastica.

Dopo aver dato forma all’impasto, incorporiamo il sale e l’olio extravergine di oliva, continuando a lavorare per alcuni minuti finché il composto non risulta omogeneo. Successivamente, copriamo con un panno e lasciamo lievitare per circa due ore, o fino al raddoppio del volume.

Una volta che l’impasto ha lievitato, arricchiamolo con i sapori intensi dei pomodori secchi tagliati a pezzetti e la tuma a dadini, impastando nuovamente per distribuire uniformemente questi pregiati ingredienti. Copriamo di nuovo e attendiamo una seconda lievitazione, sempre fino al raddoppio.

Prepariamo quindi una teglia, ungendola bene con olio, dove stenderemo delicatamente l’impasto con le mani, distribuendolo in maniera uniforme. Copriamo con un telo e lasciamo riposare per l’ultima lievitazione.

Il momento cruciale giunge con la cottura: inforniamo la nostra focaccia in un forno già caldo e statico, impostato a 250°C, lasciandola dorare per circa 20 minuti. Afterello di un’esperienza sensoriale che solo una focaccia appena sfornata può offrire!

Giusina in cucina: focaccia ripiena di tuma e pomodori secchi di Giusina Battaglia – Consigli e Varianti per la ricetta

Questa ricetta, già perfetta nella sua semplicità, può diventare ancora più personalizzata con alcune varianti. Un suggerimento può essere quello di aggiungere erbe aromatiche come origano o rosmarino nell’impasto per conferire un aroma ancora più invitante. Per un tocco piccante, inserite qualche peperoncino tritato o qualche acciuga sminuzzata per una sapidità aggiuntiva.

Un’altra variante consiste nel sostituire la tuma con mozzarella di bufala o stracciatella per un risultato più filante oppure con un altro formaggio tipico della vostra regione. E non dimenticatevi che la focaccia può essere accompagnata da un fresco bicchiere di vino bianco siciliano, che esalta i profumi e i sapori di questo straordinario piatto. Buona preparazione e buon appetito!

Torna in alto