Cinema: “A Happy Man”, una commedia che esplora il tema della trans-identità di una coppia

“Un homme heureux”, interpretato da Catherine Frot e Fabrice Luchini, esce mercoledì 15 febbraio. Il film affronta con umorismo il tema di una donna che vuole diventare uomo.
Diretto da Tristan Séguéla, “Un homme heureux”, nelle sale da mercoledì 15 febbraio, è la storia di una coppia consolidata, un po’ pianificata, formata da un marito tradizionale e una moglie un po’ sottomessa. Fino al giorno in cui Edith comunica a Jean la notizia che non può più nascondere: “Sono un uomo, e lo sono sempre stato”. Così Edith rivela a Jean che sta per iniziare la sua transizione.

“Reinventano le loro vite”
La transidentità come sceneggiatura di una commedia, ovvero come far sorridere con questo argomento sociale ancora tabù. La famiglia verrà messa sottosopra e il marito farà di tutto per nascondere il segreto. “Questo segreto metterà tutto sottosopra e renderà possibile una nuova vita per entrambi. Credo che questo sia l’aspetto più stimolante di ciò che accade ai personaggi del film: reinventano le loro vite”, spiega il regista Tristan Séguéla. Jean è il sindaco di una piccola città, quindi ha paura di quello che dirà la gente; è ultraconservatore. Edith, invece, rappresenta un mondo che è cambiato. “Il movimento trans vuole essere riconosciuto, rispettato e visibile”, afferma Catherine Frot.