Un Posto al Sole, alcune storie dimenticate nel 2023: la scandalosa dimenticanza di pasquale, perché gli sceneggiatori lo hanno cancellato?

“Un Posto al Sole” segna il ritmo dei giorni lavorativi con la sua presenza quasi quotidiana sul piccolo schermo, offrendoci solo una breve tregua nei mesi caldi estivi. Stupisce poco che qualche intreccio rimanga in sospeso, data l’enorme quantità di episodi prodotti ogni anno. Diverse trame si trovano in bilico tra l’essere messe da parte per mancanza d’interesse o semplicemente dimenticate da sceneggiatori e pubblico. Analizziamo cinque di queste storyline lasciate senza una conclusione definitiva.

La Battaglia Invisibile di Gerry

Nell’autunno di quest’anno, “Un Posto al Sole” ha accennato i problemi di Gerry, introducendoci alle sue lotte con la depressione, mancanza di autostima e disturbi alimentari. Una situazione che avrebbe meritato un’analisi approfondita, vista la rilevanza del tema, ma che purtroppo non è stata esplorata a fondo. Anche Bice, conosciuta per le sue scene ricche di umorismo, avrebbe potuto mostrarci un altro aspetto del suo talento in una trama del genere. Invece, questa storyline critica è stata lasciata incompiuta, sfiorata solo con leggerezza dagli autori della soap.

Il Dilemma Morale di Damiano

La trama si complica quando Damiano finisce per uccidere uno degli uomini di Eduardo. Quest’evento spinge il giovane a cedere al ricatto di Sabbiese, che nasconde il corpo e richiede la sua collaborazione. Successivamente, si scopre che Damiano stava in realtà collaborando con la polizia sotto copertura. Ma dopo questa rivelazione, il destino di Pasquale rimane avvolto nel mistero, come se i personaggi e gli sceneggiatori lo avessero improvvisamente rimosso dai loro pensieri.

Come fan accanita della soap, non posso fare a meno di notare e criticare la tendenza degli autori a lasciare questi percorsi narrativi in sospeso. Se da un lato capisco la difficoltà di gestire molteplici filoni narrativi in una serie così lunga e complessa, rimango delusa dal fatto che alcune trame ricche di potenziale vengano accantonate in questo modo. Mi auguro vivamente che in futuro ci sia maggiore attenzione e coerenza nel seguire e concludere le storie dei personaggi che tanto amiamo seguendo in “Un Posto al Sole”.

Torna in alto