Terra Amara anticipazioni: Behice umiliata: costretta a tornare nella casa di Ali Rahmet

La trama della soap opera turca Terra Amara prenderà una svolta sorprendente quando Fekeli Alì Rahmet deciderà di porre fine alla convivenza con Behice, sua malvagia zia, e le chiederà di trasferirsi altrove. Nazire, la domestica, sarà coinvolta in un ennesimo litigio causato da Behice, ma stavolta Ali Rahmet prenderà apertamente le sue difese. Sarà inevitabile per la zia fare le valigie e accettare un trasferimento in una modesta dimora.

Terra Amara anticipazioni: Una svolta inaspettata

Fekeli Alì Rahmet non riuscirà più a sopportare Behice, la perfida zia, e le chiederà di trasferirsi in un’altra delle sue abitazioni. Nazire, la domestica, subirà un’ennesima lite a causa di Behice, ma stavolta Alì Rahmet prenderà apertamente le sue difese. Inevitabilmente, la zia dovrà fare le valigie e trasferirsi in una casa molto più modesta.

Terra Amara anticipazioni: Behice alla ricerca dell’eredità di Yilmaz

La storyline della soap turca Terra amara, ambientata nella Turchia degli anni ’70, prenderà il via con il triste lutto per la morte di Yilmaz. Mentre Mujgan si dispererà per la perdita del padre di suo figlio, Behice avrà come unico obiettivo quello di mettere le mani sull’eredità della nipote. Le due donne scopriranno che Yilmaz aveva venduto tutti i suoi beni a Hunkar, lasciando a Behice solo un misero appartamento.

Terra Amara anticipazioni: Behice umiliata: costretta a tornare nella casa di Ali Rahmet

Terra Amara anticipazioni: Behice costretta a tornare a casa di Fekeli

Nonostante le sue indagini private, Behice non scoprirà nulla dell’eredità di Yilmaz. Perciò, la zia sarà costretta a tornare a casa di Fekeli, dove sarà trattata male dalle domestiche. Infine, Behice si scaglierà contro Nazire e la collega accusandole di non rispettare i ruoli, ma Fekeli interverrà e le chiederà di trasferirsi in un’altra casa. La scusa principale sarà che Nazire cucina troppi grassi per Behice, ma la dimora destinata a lei sarà povera e senza alcun lusso.

Torna in alto