“É sempre mezzogiorno” ricetta di oggi 7 Febbraio 2024: castagnole di ricotta al limoncello di zia Cri

Celebriamo la vivacità e il gusto del Carnevale con una prelibatezza che conquisterà il palato di tutti: le castagnole di ricotta al limoncello di zia Cri. Un dolce tradizionale che si tinge di note agrumate grazie all’aggiunta del limoncello, promettendo di trasformare ogni assaggio in un vivido ricordo di festa. Perfette per essere condivise in famiglia o tra amici, queste castagnole uniscono la cremosità della ricotta alla dolcezza irresistibile dello zucchero di canna. Scopriamo insieme come realizzarle.

“É sempre mezzogiorno”: castagnole di ricotta al limoncello di zia Cri – Dettagli ricetta

Dettaglio Informazione
Tempo di preparazione 20 minuti
Numero di Persone 4-6
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo totale 30 minuti

“É sempre mezzogiorno”: castagnole di ricotta al limoncello di zia Cri – Ingredienti

  • 350 g di farina 00
  • 100 g di zucchero di canna
  • 200 g di ricotta
  • 6 cucchiai di limoncello
  • 16 g di lievito per dolci in polvere
  • 3 uova
  • 25 g di burro
  • Un pizzico di sale
  • Olio per friggere
  • 250 ml di acqua
  • 150 g di zucchero
  • 70 ml di limoncello per la bagna
  • Zucchero semolato per la finitura

“É sempre mezzogiorno”: castagnole di ricotta al limoncello di zia Cri – Procedimento

Iniziamo con la preparazione dell’impasto delle castagnole. In una ciotola capiente, uniamo la farina e il lievito per dolci, mescolando per distribuire uniformemente il lievito. Introduciamo la ricotta, le uova intere, lo zucchero di canna, il limoncello e il burro precedentemente sciolto ed amalgamiamo fino a raggiungere una consistenza omogenea e morbida.

Mentre infondiamo energia e passione nel creare il composto dei nostri dolcetti, mettiamo a scaldare l’olio in una padella profonda, portandolo alla temperatura ottimale di circa 170°C. Con l’aiuto di un cucchiaino, preleviamo delle porzioni di impasto e le lasciamo scivolare delicatamente nell’olio caldo. Le castagnole inizieranno a friggere e prendere colore; è importante girarle frequentemente per garantire una doratura uniforme.

Una volta pronte, le solleviamo dall’olio con una schiumarola e le adagiamo su fogli di carta assorbente, per rimuovere l’eccesso di grasso. Nel frattempo, prepariamo la bagna: in un piccolo pentolino, portiamo a bollore l’acqua con lo zucchero, lasciando sobbollire per qualche minuto. Al termine, spegniamo il fuoco e aggiungiamo il limoncello per aromatizzare il composto.

Immergiamo brevemente le castagnole ancora calde nella bagna profumata, lasciando che il liquido penetri leggermente all’interno di esse, e subito dopo le rotoliamo nello zucchero semolato per creare quella croccantezza esteriore che le rende irresistibili. Disponiamo le castagnole su un piatto di portata e sono pronte per essere gustate.

Visita RaiPlay per scoprire altri suggerimenti e varianti di questa e altre ricette.

“É sempre mezzogiorno”: castagnole di ricotta al limoncello di zia Cri – Consigli e Varianti per la ricetta

Per rendere le castagnole ancora più sfiziose, potete aggiungere all’impasto della buccia di limone grattugiata, che esalterà il profumo agrumato. Se preferite una variante senza alcool, sostituite il limoncello con succo di limone o arancia per un gusto altrettanto fresco e accattivante. Per una consistenza più ricca, potete incorporare all’impasto delle gocce di cioccolato o granella di nocciole. Per un risultato più leggero, provate a cuocere le castagnole al forno invece di friggerle, fino a doratura. Ricordate di lasciare sempre spazio alla vostra creatività in cucina, adeguando le ricette ai vostri gusti personali e alle tradizioni locali.

Torna in alto