Terence Hill, rivela il suo Emozionante ritorno al cinema: pubblico in festa

“Terence Hill Rivela il Suo Emozionante Ritorno al Cinema: Un Nuovo Western Ispirato da una Storia Vera”

Terence Hill Scioglie le Resistenze e Conferma il Suo Ritorno al Cinema

Il celebre attore Terence Hill ha fatto un annuncio mozzafiato durante un recente festival, mandando in subbuglio i suoi fedeli ammiratori. La rivelazione del suo imminente ritorno in scena nei panni di uno dei suoi personaggi più carismatici ha scatenato l’entusiasmo della folla. Famoso tra il pubblico più giovane per la sua interpretazione di Don Matteo, il prete investigatore nella serie TV di Rai 1 iniziata nel 2000, Hill ha all’attivo una lunga e fortunata lista di film, prevalentemente di genere western. Ed è con un alla riscoperta di questo genere che vedremo nuovamente il talentuoso attore sul grande schermo.

Terence Hill: Ritorno in grande stile – i fan non ne possono più dalla gioia

Il 30 luglio scorso, Terence Hill ha partecipato insieme ai parenti di Bud Spencer alla 20ª edizione dello Spencer Hill Festival a Gubbio, locale noto per ospitare le riprese di Don Matteo. Durante l’evento, l’attore ha condiviso i suoi nuovi progetti cinematografici.
Hill ha presentato al pubblico euforico il suo emozionante ritorno al genere western, un sequel della saga incentrata su Trinità, il personaggio da lui interpretato negli anni Settanta in due film di successo.

“Stiamo lavorando su un nuovo film e grazie al vostro desiderio di vedere un western bello e divertente, riusciremo a realizzarlo! Non sarà facile, ma speriamo che il vostro supporto sia un grande aiuto”

ha detto Hill, lasciando tutti a bocca aperta e traboccanti di gioia. Lavori per il film, intitolato “Trinità, la suora e la pistola”, sono già iniziati e Hill non solo interpreterà il ruolo principale, ma sarà anche il regista.

Il Nuovo Film si Ispira ad una Vera Storia

Il terzo film della serie è ispirato alla vera storia di una suora che emigrò alla fine del XIX secolo in America con la sua famiglia povera della Liguria e che poi decise di attraversare da sola il selvaggio West da Cincinnati. Hill prima non aveva intenzione di tornare sul set di un film western, come aveva dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera mesi fa. Tuttavia, dopo aver scoperto e letto il libro che raccontava la storia di questa suora, ha cambiato idea e deciso di tornare dietro la macchina da presa.

Un Meraviglioso Viaggio di Carriera: dal Gattopardo a Don Matteo

Nato a Venezia nel 1939, si è trasferito con la sua famiglia in Germania. Dopo il ritorno in Italia, ha iniziato a lavorare nel cinema all’età di 11 anni e ha continuato a lavorare pure durante gli anni di liceo e università.

La sua grande svolta è avvenuta alla fine degli anni ’60, grazie alla fruttuosa collaborazione con Bud Spencer: il primo film di quella duo unico è stato “Dio perdona… Io no!”, un film del 1967 che ha riscosso un grande successo al botteghino. La coppia ha girato insieme un totale di 18 film.

Gli anni ’90 sono stati molto difficili per Hill, che ha vissuto un lungo periodo di depressione a causa della morte del figlio di 16 anni, Ross, in un incidente stradale.

Ma il 2000 ha rappresentato un momento di rinascita, anche professionale, grazie a Don Matteo, ruolo che ha interpretato ininterrottamente fino al 2021. Una piccola curiosità: la serie TV è l’unica opera in cui l’attore si esprime con la sua vera voce, poiché precedentemente era stato doppiato da una serie di attori, tra cui Pino Locchi e Michele Gammino.

Torna in alto