Gianni Ippoliti e i retroscena sullo scontro con in diretta con Tiberio Timperi: “Sono anni che sbuffa”

Gianni Ippoliti: “Timperi è insofferente da anni”

La scorsa domenica, 11 giugno 2023, nella puntata di Uno Mattina in Famiglia è avvenuta una discussione. Gianni Ippoliti, in diretta su Instagram con Davide Maggio, ha espresso la sua opinione sull’atteggiamento del conduttore:“Timperi è insofferente da anni”.

L’autore televisivo ha spiegato di aver cercato di “salvare il salvabile” in seguito ai vari atteggiamenti mostrati dal conduttore, come ad esempio sbuffare e interrompere.

Ippoliti ha poi raccontato quello che è successo nella puntata di domenica, durante la quale stava parlando di una coppia di ultracentenari sposati da 81 anni, quando è intervenuta la reazione di Timperi:

Gianni Ippoliti e i retroscena sullo scontro con in diretta con Tiberio Timperi: “Sono anni che sbuffa”

“Stavo cercando di capire che cosa possa spingere un conduttore in diretta, mentre c’è un altro conduttore che parla, a sbuffare, a interrompere”.

L’autore televisivo ha anche affermato che “non sono capace di salvare più di così”.

Intervistato dall’AdnKronos, Ippoliti ha dichiarato:

“Sono anni che si verificano questi episodi: ogni volta che io parlo sbuffa, mi chiede ‘ma dobbiamo proprio parlarne?’, guarda l’orologio. Ma perché? Io vorrei solo essere messo nella condizione di poter fare il mio lavoro, non è possibile lavorare in queste condizioni”.

Il conduttore ha poi aggiunto:

“Io parlo spesso di notizie serie, e mi piace dare notizie positive, sociali. Oggi ho detto che questa persona merita un plauso, ce ne fossero. Qual è il problema? Io ho chiesto spiegazioni di fronte alla reazione di sufficienza di Timperi, con calma e col sorriso, ho cercato in tutte le maniere di capire ma quando mi accorgo che una persona accanto a me comincia a sbuffare, ad alzare gli occhi, me ne vado”.

Da quanto emerso, sembra quindi che ci sia una sorta di incompatibilità di carattere tra i due conduttori, che porta Timperi a mostrare un atteggiamento di insoddisfazione nei confronti del lavoro di Ippoliti. Il loro rapporto, come si suol dire, “è quello che è”.

Torna in alto